Ordine Francescano Secolare

Ordo Franciscanus Sæcularis

  • Register

logo-venezuela50th

NELLA CORNICE DEI SUOI 50 ANNI DI ANNIVERSARIO, LA GIOVENTÙ FRANCESCANA DEL VENEZUELA HA CELEBRATO IL SUO XXXV INCONTRO NAZIONALE

L'allegria, il piacere e l'entusiasmo sono traboccati nel XXXV Incontro Nazionale della Gioventù Francescana del Venezuela (GiFra), in cui i giovani delle diverse regioni del Paese si sono dati appuntamento in San Antonio de los Altos, Stato di Miranda, per celebrare in questa occasione i 50 anni del movimento nel nostro territorio nazionale.

 

Sotto il tema "Perché la nostra missione è appena cominciata, GiFra – 50 anni in Azione" i membri della GiFra si sono dedicati dal 16 al 19 di agosto 2012 alla preghiera, formazione, condivisione ed a celebrare questo anniversario, il quale senza alcun dubbio segnò ciascuno dei partecipanti. Più di 100 giovani accorsero a questa celebrazione in rappresentanza di tutte le fraternità che sorgono nel nostro Paese.

Le attività centrali di questo incontro sono state incentrate nel conoscere la storia di questo movimento laico giovanile nei suoi 50 anni di vita, presentandole in modi vari e particolari, nelle quali è traboccata la creatività dei Gifrini, contando sulla partecipazione dei fratelli che nell'arco di questi 50 anni hanno dato vita al movimento; oltre a ciò non è potuta mancare la parte formativa sullo stile di vita francescano e soprattutto sulla preghiera e la riflessione.

50th-venezuela1

Come tema iniziale si è toccata la dimensione Umana – Cristiana, in cui fr. Jaime Martinez, OFMCap., Assistente Nazionale GiFra, ha partecipato col tema "Dio ha un progetto su di te", seguito nell'ambito francescano da Chelito Nuñez, Consigliera Internazionale per la Lingua Spagnola, che ha illustrato ai membri della GiFra l'apostolato del giovane Francescano e la sua importanza nella Chiesa.

Fr. Carlos Ortiz, OFMConv., ha continuato con la formazione Francescana esplicando il tema "Francesco e Chiara ed il Carisma Francescano". La dimensione vocazione non poteva mancare, per cui il fratello Eduardo Solis, postulante dell'OFMCap., ha condiviso il tema della Vocazione Francescana e dell'impegno di vita della GiFra.

Come attività finale di questo incontro, i giovani si sono recati al colle El Avila per condividere maggiormente con la sorella natura, esperienza che senza alcun dubbio è stata molto fruttuosa e gratificante.

"Ringrazio Dio per aver vissuto questo Incontro. Una volta ancora la gioventù cattolica venezuelana si è fatta presente attraverso questo carisma francescano, scommettendo ancora una volta sui valori evangelici della fraternità, con allegria e umiltà" ha detto fr. Jaime Martinez. Inoltre ha confessato che ha potuto percepire che la GiFra del Venezuela è piena di vita e piena di Gesù Cristo, San Francesco e Santa Chiara. "Come assistente spirituale mi sento super animato ad accompagnare questi giovani che scommettono per il regno di Dio come discepoli e missionari, per loro chiedo al Padre che li benedica e che continui a riempirli con la sua allegria, pace e amore per testimoniare Cristo in ogni momento. Gioventù Francescana in Azione" ha aggiunto fr. Jaime.

50th-venezuela3

Per parte sua fr. Luigi Antonio Salazar, OFMCap., Assistente Nazionale GiFra, ha manifestato que riferendosi alla GiFra è impossibile non traboccare di meravigliosi sentimenti. La ragione? Il semplice fatto di essere stato parte attiva del movimento nell'anno trascorso nella fraternità di S. Ignazio che si trova in Zulia. "E' una grazia del cielo, per mezzo della Gioventù Francescana, scoprire la mia vocazione religiosa come frate cappuccino e aver partecipato a questo incontro celebrativo è stata un'esperienza stupenda che mi ha riempito il cuore di allegria e gioia poiché ho celebrato anche parte della mia storia come giovane francescano" ha detto fr. Luigi Antonio. Ha anche aggiunto che è ancora impegnato con la GiFra e con tutti i giovani della chiesa. "C'è da rischiare per loro e con loro" ha aggiunto.

Liz Petit, Presidente nazionale della GiFra, ha ringraziato Dio padre di partecipare a questa celebrazione tanto significativa, ha anche espresso la sua allegria, nostalgia e ha assunto maggiore impegno e consegna a questo anniversario. "Giovani delle 17 fraternità del Paese che hanno attraversato il territorio nazionale per dire di essere presenti a questo incontro, è una storia vissuta nel sentiero del carisma francescano, semi che sono stati seminti ed hanno dato frutti. Chiedo a Dio di continuare con valenzia e coraggio, per costruire la civiltà dell'amore, Venezuela ed il mondo necessitano della nostra testimonianza. Continuiamo con la nostra celebrazione. Felice ed orgogliosa di essere parte di questa storia che è appena cominciata".

Senza alcun dubbio, per la gloria di Dio, una volta in più la Gioventù Francescana del Venezuela è ancora in azione, dimostrando che la sua missone è appena cominciata e che continuerà con fermezza ad annunciare e seminare il Vangelo di Nostro Signore Gesù Cristo ad esempio del suo patrono San Francesco di Assisi.