Ordine Francescano Secolare

Ordo Franciscanus Sæcularis

  • Register

ORDINE FRANCISCANO SECOLARE

Consiglio Nazionale del Cile

 

 

                                                                                              Osorno, 14 aprile 2015

 

Cari Fratelli Tibor e Attilio, a voi Pace e Bene

 

Vi ringrazio per la vostra lettera e per il vostro interesse, è molto bello sapere che abbiamo Fratelli, dall’altra parte del mondo, che si preoccupano di noi quando stiamo affrontando un brutto momento. Con tutto il cuore e a nome di tutti i Fratelli OFS del Cile, specialmente dalle Sorelle/Fratelli che stanno vivendo un momento difficile, tante grazie! Grazie per vivere la fraternità a distanza!

L’alluvione è stata molto violenta, dalla cordigliera è scesa una quantità enorme di acqua , che , con molta forza, ha trascinato con sé molti detriti solidi e, la cosa più grave, i sedimenti di acque usate nelle miniere e che contengono prodotti chimici; nei luoghi abitati sono scoppiate le reti fognarie, mescolandosi al fango dell’alluvione. Ora l’ambiente è veramente insopportabile per coloro che vi abitano o sono ad operare sul posto e, a questo, come se non bastasse , si è aggiunta una invasione di topi.

La situazione più grave è nella regione di Atacama, dalla cordigliera al mare. Nella città di Copiacó c'è una fraternità e  due Sorelle hanno perso tutto, sono rimaste con ciò che avevano addosso; è tanta la gente che ancora non riesce a uscire dalle proprie  case perché le uscite sono ancora ostruite  da milioni di tonnellate di fango che devono ancora essere rimosse. I Frati Conventuali hanno aperto il loro convento per accogliere le persone che hanno perso tutto e, secondo quanto mi riferiva una Sorella ieri,  sono ben 85 le persone ospitate nel convento.

Ora, è molto importante ciò che segnalate rispetto alle condizioni ecologiche e ambientali. Siamo un paese lungo e stretto, a Est c’è la cordigliera e a Ovest il mare, ci sono tanti corsi d’acqua e con lo scioglimento stagionale dei ghiacciai si produce un aumento del volume d’acqua nei fiumi.  Le prospezioni  minerarie eseguite  da una importante azienda del settore hanno comportato l'apertura di miniere dedicate alla estrazione  dell’oro e dell’argento presente nella regione di Atacama, e l'attività mineraria ha portato alla  distruzione di una parte importante dei ghiacciai  perenni. A questo si aggiungano le conseguenze dei cambiamenti climatici che, sulla cordigliera, portando sulla cordigliera pioggia al posto delle nevicate - hanno provocato tutto il disastro che ora ci colpisce. Speriamo che si possa diventare più consapevoli, e  che le autorità non  diano più permessi né per aprire miniere e neppure per la costruzione di case in luoghi pericolosi.

Per noi è diventato ora prioritario il tema ecologico e la difesa dell'ambiente, poiché se non ce ne faremo carico  ci attenderanno  catastrofi peggiori di quella appena vissuta

Accompagnati dal nostro Serafico padre Francesco, e con l’intercessione di nostra Madre la Vergine Maria e l’amore del Nostros Signore Gesù Cristo, vi inviamo tutto il nostro affetto.

Sempre a vostra Disposizione

 

Sorella Catalina Valenzuela

Ministra Nazionele OFS -Cile